Suono e Immagine Classica Mozart in concerto e in Quartetto, Marco Barbaresi e Alauda Quartet

21 Gennaio, 2018 - 11:00

Domenica Classica

 I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus


21 Gennaio 2018 ore 11


Rassegna Stampa 

Prove Concerto! 

 

Back Stage prove concerto: 

 

Prove 1  

Prove 2 

Prove 3 

Prove 4 

Prove 5 

Siamo Su Spazi.Blogspot! 

 

E anche su: 

 

Mescalina.it 

MusicFlash.it 

OggiRoma.it 

SoundContest.com 

Oltre Le Colonne 

Momento Sera 

RomaToday 

NotizieDalWeb 

06Live

Vivi Centro

Cultura Lazio

Il Tacco Di Bacco

Biblioteche di Roma


 

Mozart in concerto e in quartetto

 

Marco Barbaresi (pianoforte) e ALAUDA QUARTET

Cristina Prats Costa, violino - Milan Berginc, violino

Mari Adachi, viola - Elena Cappelletti, violoncello

 

Wolfango scrisse questo splendido concerto per pianoforte per il pubblico di Vienna, nel 1782. Infatti un anno prima egli aveva lasciato Salisburgo, sbattendo la porta del re e primo sacerdote della sua città natale, Hyeronimus Colloredo, suo datore di lavoro, nonché di suo padre Leopold. Era stato un gesto considerato grave e scandaloso, ma Mozart non ne poteva proprio più di sopportare le angherie dell’Arcivescovo nei suoi confronti, come scrive chiaramente nelle sue lettere. Perfino i camerieri di corte erano imbarazzati per questo. Colloredo non era uno stupido, ma nei confronti di un genio si hanno davanti due strade: o si riconosce la superiorità dell'altro, anche indipendentemente da questioni di potere, età o posizione sociale, oppure si fa un testa a testa in cui, ineluttabilmente, si finisce per istupidirsi e diventare perfino ridicoli. Cominciò così la libera professione di Mozart, un azzardo a cui fu costretto e che lo portò verso un destino molto eccitante, ma anche molto insicuro, perché i tempi non erano maturi per questo, lo saranno solo almeno due decenni più tardi, ai tempi di Beethoven. Ma Mozart era certo delle sue qualità superiori e non ci furono alternative possibili. Il concerto è scritto con una libertà stilistica nuova anche per Mozart stesso, e il tema del secondo tempo è tratto dall’opera di Johann Christian Bach, e al lui dedicato in memoria. Richiede al pianista versatilità tecnica e profondità di interpretazione ma molta dolcezza. E’ scritto per poter essere eseguito anche con un’orchestra di soli archi, dunque senza i fiati, o con il quartetto, come in questo caso. Il quartetto K 458, detto “ La caccia “ per il tema del primo tempo, è del 1785 ed è uno dei sei dedicati ad Hayden, il creatore del quartetto d’archi. E’ carico di una forte tensione dall’inizio alla fine e richiede tutte le doti del quartetto completo, capacità di cantare, ritmica serrata, precisissimo e confidente insieme.

 

Lorenzo Porta del Lungo


 

Programma

 

W.A. MOZART

Concerto n° 12 in La Maggiore K 414 per pianoforte e quartetto d’archi


I Allegro

II Andante

III Rondò


Marco Barbaresi, pianoforte

 

Alauda Quartet


W.A. MOZART

Quartetto n° 17 in Si bemolle maggiore K. 458 “La caccia“ 


I Allegro vivace assai

II Menuetto: Moderato - Trio

III Adagio

IV Allegro assai


Alauda Quartet

 

 

 

 Biglietteria

 

 Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto)

Ridotto per i possessori tessera

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito)

 

 

ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto

(EURO14,00 -  Platea)

(EURO 10,00 - Galleria) 

CARD x la CLASSICA

5 Carnet Euro 50,00  




inserto left

inserto suonare



 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

Suono e Immagine Classica Mozart in concerto e in Quartetto, Marco Barbaresi e Alauda Quartet
Suono e Immagine Classica D'Ombra e di Luce, in viaggio verso la nascita della triosonata, Ensemble Giardino di Delizie
Suono e Immagine Classica: I concerti alla Sala Umberto di Roma. Stagione 2017|2018 direttore artistico Lorenzo Porta del Lungo

Navigazione