Domenica, 10 Febbraio, 2019 - 11:00

DOMENICA CLASSICA 2018-2019 

DIRETTORE ARTISTICO LORENZO PORTA DEL LUNGO 

 S A L A UMBERTO

VIA DELLA MERCEDE, 50 

10 FEBBRAIO 2019, ORE 11

  

“MOZART E BEETHOVEN IN TRIO”


 

LETTURE E MUSICHE:

 

INCONTRO CON I MUSICISTI BIBLIOTECA VILLA LEOPARDI

8 FEBBRAIO 2019 ORE 19.00 

CLICCA QUI PER INFO


Brani tratti da "Autobiografia di un genio : lettere, pensieri, diari" di Ludwig van Beethoven e "Lettere" di W. A. Mozart. Musiche di Bruch, Mozart, Beethoven eseguite da Enrico Maria Polimanti (pianoforte) e Ermanno Veglianti (clarinetto).

 

Letture di

Lorenzo Porta del Lungo


musiche di 

M. Bruch, W.A. Mozart, L. Van Beethoven


Siamo su Spazi.blogspot

Biblioteche di Roma

Comunicato stampa

GUARDA LE FOTO!

 

Rassegna Stampa


Clicca ai link seguenti per ascoltare alcune esecuzioni dei musicisti:


Enrico Maria Polimanti, pianista


http://bit.ly/2t9Lw5z

http://bit.ly/2MTrC8e


Ermanno Veglianti, clarinetto


http://bit.ly/2Tvw9Ac

http://bit.ly/2t78c6q


Anna Armatys, violoncello


http://bit.ly/2DY9049



 

Il 10 febbraio 2019, ore 11, è la volta di “Mozart e Beethoven in trio”. Il Trio in mi bemolle maggiore per pianoforte, clarinetto e viola KV. 498, fu incluso da Mozart nel suo catalogo personale il 5 agosto 1786. Secondo un aneddoto non verificabile, il brano sarebbe stato composto da Mozart nel corso di una partita a birilli. È da qui che nasce appunto il suo soprannome di "Trio dei birilli" ("Kegelstatt-Trio").  Insieme al Trio di Beethoven, qui nella versione con clarinetto anziché violino, entrambi “viennesi“, sono stati scritti da ciascuno dei grandi compositori intorno all’età di trent’anni. In questo concerto, si accompagnano a brani dell’opera matura di Max Bruch, importante artista tedesco vicino alla sensibilità di Schumann, brani ispirati dal bel suono del clarinetto di suo figlio Felix. 

 

PROGRAMMA I PARTE

 

M. Bruch

da 8 Pezzi per cla, vla e pf op. 83

(1838-1920)                         

n. 6 Nachtgesang

 


W. A Mozart

Trio in mi b mag. per cla, vla e pf K 498 “dei birilli”

(1756-1791)

Andante

Menuetto

Allegretto

 

                  

ENSEMBLE

 

Ermanno Veglianti  clarinetto 

Gianfranco Borrelli  viola

Enrico Maria Polimanti  pianoforte

 

 

PROGRAMMA II PARTE

 

M. Bruch

da 8 Pezzi cla, vlc e pf op. 83

(1838-1920)

n. 1 Andante

                                     

 

L. van Beethoven

Trio in si b mag. cla, vlc e pf op. 11

(1770-1827)

Allegro con brio

Adagio

Tema e variazioni

 

ENSEMBLE

 

Ermanno Veglianti  clarinetto

Anna Armatys  violoncello

Enrico Maria Polimanti  pianoforte

  

INFORMAZIONI

 

Curricula musicisti

 

Anna Armatys   violoncello 

Gianfranco Borrelli    viola

Enrico Maria Polimanti       pianoforte

(www.enricomariapolimanti.com)

Ermanno Veglianti    clarinetto

 

 

INCONTRO CON I MUSICISTI-WORKSHOP


I MUSICISTI ENRICO MARIA POLIMANTI E ERMANNO VEGLIANTI SARANNO LIETI DI INCONTRARVI

VENERDI’ 8 FEBBRAIO ORE 19

PRESSO LA BIBLIOTECA VILLA LEOPARDI

VIA MAKALLE’, 9  – TEL 0645460621

https://www.bibliotechediroma.it/opac/library/biblioteca-villa-leopardi/RMBB1

LINK EVENTO FACEBOOK: 

 A CURA DELL'ASSOCIAZIONE SUONO E IMMAGINE ONLUS 

www.suonoeimmagineonlus.it


Domenica, 16 Dicembre, 2018 - 11:00

DOMENICA CLASSICA 2018-2019 

DIRETTORE ARTISTICO LORENZO PORTA DEL LUNGO 

 S A L A UMBERTO

VIA DELLA MERCEDE, 50 

16 DICEMBRE 2018, ORE 11

  

“L’UNGHERIA APERTA ALLE CULTURE DEL MONDO”

L’arte musicale ungherese degli autori nazionali e di altri paesi


COMUNICATO STAMPA

RASSEGNA STAMPA

 SPAZI.BLOGSPOT


INCONTRO CON I MUSICISTI BIBLIOTECA VILLA LEOPARDI


musiche di 

F. Schubert, B. Bartòk, Z. Kodàly,

F. Farkas, D. Popper, G. Ligeti



GALLERIA FOTOGRAFICA


Clicca ai link seguenti per ascoltare alcune esecuzioni degli artisti!


SCORSO CONCERTO:

J.S. BACH 1685-1750 dalla Suite n.3 in do maggiore per viola Preludio (11 febbraio 2018-Il canto femminile europeo)

PROVE CONCERTO
Danze Ungheresi prove concerto:
Bartok prove concerto 2
Prove concerto 3:

LEZIONE CONCERTO:
Danze Ungheresi
Kodàly

https://bit.ly/2LgEfsU 

 

ENSEMBLE

ILONA BÀLINT (Szeged, Ungheria) violista

dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia Roma

 

EDINA BAK (Budapest, Ungheria) pianoforte

per il Teatro dell’Opera di Roma

 

ETTORE PAGANO (Roma, Italia) violoncello

Premio del Pubblico 2017 del Campus delle Arti

 

I brani dei compositori romantici in programma, Schubert Popper, si basano sulla conoscenza del repertorio dei violinisti zingari "di cittá" che ispirarono nel fine '800 anche F. Liszt facendo conoscere la musica ungherese in tutta l'Europa. Le composizioni di Farkas, Ligeti, Kodály e Bartók invece sono del XX secolo ispirate dalla musica folk tradizionale. Canzoni e danze sono state raccolte e catalogate da Kodály e Bartók dalla "sorgente pura" dei villaggi remoti, spesso isolati per secoli. Gioia, dolore, ribellione, desiderio di libertá sono le sensazioni che si sprigionano attraverso melodie meravigliose e ritmi di danze frenetiche.

 

 

PROGRAMMA

Franz Schubert: Mėlodie hongroise D 817
Edina Bak pianoforte
___________________________________

Ferenc Farkas: Danze rumene
(Tratte dalle musiche folk raccolte da Bėla Bartók nella regione Bihar,
arrangiate per viola da Csaba Erdėlyi,prima esecuzione italiana)
___________________________________

Zoltán Kodály: Adagio
Ilona Bálint viola, Edina Bak pianoforte
____________________________________

György Ligeti: Sonata per violoncello solo

Adagio, rubato, contabile

Capriccio, presto con slancio

_____________________________________

David Popper: Rapsodia ungherese

Ettore Pagano violoncello, Edina Bak pianofor

_____________________________________


Bėla Bartók: Duo 37, 32, 44
(Tratte dai 44 duos per due violini)
Ilona Bálint viola, Ettore Pagano violoncello

testo nel "Programma di Sala" in allegato a questa pagina in alto a sinistra
____________________________________

"Vastaghúros magyar" a cura di Virágvölgyi Márta
(Ungherese dalle"corde spesse") musica tradizionale per viola sola
____________________________________

Bėla Bartók: First rhapsody

Lassú (Moderato)

Friss (Allegretto moderato)

(arrangiato per viola da Csaba Erdėlyi, prima esecuzione italiana)
Ilona Bálint viola,Edina Bak pianoforte


Lajos Bárdos - Karàcsonyi bölcsödal

(Ninna nanna natalizia su tema popolare ungherese)

testo nel "Programma di Sala" in allegato a questa pagina in alto a sinistra


____________________________________


INCONTRO CON I MUSICISTI


I MUSICISTI SARANNO LIETI DI INCONTRARVI

MERCOLEDI’ 12 DICEMBRE  ORE 19

PRESSO LA BIBLIOTECA VILLA LEOPARDI

VIA MAKALLE’, 9  – TEL 0645460621

https://www.bibliotechediroma.it/opac/library/biblioteca-villa-leopardi/RMBB1

LINK EVENTO FACEBOOK: https://bit.ly/2G5vqmV

 A CURA DELL'ASSOCIAZIONE SUONO E IMMAGINE ONLUS 

www.suonoeimmagineonlus.it


Domenica, 18 Novembre, 2018 - 11:00

DOMENICA CLASSICA    2018
- 2019

SALA
UMBERTO


COMUNICATO STAMPA

 

RASSEGNA STAMPA



P R O G R A M M A

 

DOMENICA 18 NOVEMBRE 2018, ORE  11,00

IL CANTO DI ROMA

Un percorso nella musica romana dal Medioevo ai giorni nostri

****************

 

DOMENICA  16 DICEMBRE 2018, ORE 11

L’UNGHERIA APERTA ALLE CULTURE DEL MONDO

L’arte musicale ungherese degli autori nazionali e
di altri paesi

****************

 

DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019, ORE 11

MOZART E BEETHOVEN IN TRIO

****************

 

DOMENICA  3 MARZO 2019, ORE 11

SCHUMANN
E MOZART, DUE QUARTETTI MODELLO

****************

 

DOMENICA 24 MARZO 2019, ORE 11

LOS YMPOSIBLES

Musica dalla Spagna al Nuovo Mondo

Stradella-Y-Project

 

 

BIGLIETTERIA (comprensiva di prevendita)

Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00
(ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero)
-
Euro 10,00 (ridotto)

 

Ridotto BIBLIOCARD - CRAL dopo lavoro – Over 65

Conservatori e scuole: Euro 5

 

ABBONATI SALA UMBERTO 
Sconto 30%

Platea  Euro 14,00

Galleria  Euro 10,00

 

 

PROMOZIONE

CARD per  la CLASSICA

Valida fino al 30/10/2018

5 Concerti     Euro 50,00

 

Per info: contattare la
biglietteria Teatro Sala Umberto al 066794753

 

L’associazione Suono e Immagine Onlus

L’Associazione Suono e Immagine che, come Onlus
opera dal 2009, è oggi riconosciuta fra le prime di Roma per l’offerta
culturale: concerti, ricerca musicologica, lezioni-concerto, collaborazioni
editoriali, dibattiti e conferenze, mostre di arti figurative, per citare solo
alcune delle iniziative svolte.

Con il fine di diffondere lo studio e l’ascolto
della musica classica, particolare attenzione sarà rivolta ai giovani anche
attraverso l’informazione musicale. L’Associazione offrirà approfondimenti,
propedeutici alla partecipazione ai concerti, sui compositori e sulle musiche
previste nel programma, a studenti e insegnanti delle scuole che aderiranno all’iniziativa.

www.suonoeimmagineonlus.it

Cell.3494271927

E-mail:
ass.suonoeimmagine@gmail.com

Domenica, 18 Novembre, 2018 - 11:00

DOMENICA CLASSICA 2018-2019

 

18 NOVEMBRE 2018 ORE 11

 “IL CANTO DI ROMA”

 

Un percorso nella musica romana dal
Medioevo ai giorni nostri

 

Nel seicento Roma vede una proliferazione di
produzioni artistiche multiformi e sorprendenti, in cui la grande scuola
polifonica si sviluppa vicino alle accademie private e alle opere rappresentate
nel teatro pubblico di Tor di Nona. Un percorso emozionante che dal Medioevo,
attraverso le melodie rinascimentali e barocche, ci porta fino alle canzoni
popolari dei nostri giorni. A Roma i suoni, le forme e i ritmi del nuovo
linguaggio danno vita a una musica originale e sorprendente, diversa da tutte
le altre città italiane.

GALLERIA FOTOGRAFICA

COMUNICATO STAMPA

RASSEGNA STAMPA


Anteprima del concerto

Incontro con i Musicisti

17 Novembre 2018 ore 11

Biblioteca Vaccheria Nardi (RM),

Via Grotta di Gregna, 37

BIBLIOTU

Per coloro che partecipano all'anteprima:

 

biglietto speciale, platea 10 euro (da ritirare il 17 novembre al tavolo Associzione Suono e ImmagineOnlus)

SPAZI.BLOGSPOT

 

(sconto del 30% per i lettori di Spazi)


Programma

 ANONIMO (Sec. XI, dal manoscritto cassinense
Q.318) 
Oh Roma Nobilis

ANONIMO (Sec. XV e XVI)

La finta
Monachella

Mosca e
Mora

Fatevi
all’uscio

SAN FILIPPO
NERI  
(Sec. XVI)Vanità di vanità

ANONIMO (Sec. XVI)  Arsi
per voi

GIUSEPPINO
CENCI 
(xxx-1616) Fuggi, fuggi da questo cielo

EMILIO DE
CAVALIERI 
(Roma,1550–Roma,1602)
Rappresentatione di anima et di corpo(1600) 
Il Tempo

STEFANO
LANDI 
(Roma, 26
febbraio 1587 batt. – Roma, 28 ottobre 1639)

Non vuò
perdere il cervello

MARCO
MARAZZOLI 
(Parma,
1602 circa – Roma, 26 gennaio 1662)

Occhi
belli, occhi neri

ALESSANDRO
STRADELLA 
(Bologna,
31 luglio 1643- Genova, 25 Febbraio 1682) 

E’ sì bella
la luce del dì

ANONIMO(Roma, XIX Sec.) Alla renella

ANONIMO (Roma, XIX Sec.)  Casetta de Trastevere

 

ENSEMBLE MARE NOSTRUM

ANDREA DE CARLO viola da gamba e
direzione

FURIO ZANASI  baritono

LUCIA ADELAIDE DI NICOLA clavicembalo

SIMONE VALLEROTONDA tiorba e chitarra barocca


Si
ringraziano  per la consulenza musicale

Francesco
Zimei e Dario Della Porta

 

 
Alcuni link di you tube di Furio Zanasi e dell' Ensemble Mare Nostrum

 https://youtu.be/NHok0L3Gqqo 

 https://youtu.be/uTEs6oblKvI

 https://youtu.be/_ntfNZ_98EA

 https://youtu.be/-9asQg6JkWA

 

Biglietteria
(con prevendita)

Platea:
euro 20,50 (intero)- 
euro 16,00 (ridotto)

Galleria:
euro 14,50 (intero) - 
euro 10,00 (ridotto)

Ridotto BIBLIOCARD,
CRAL dopo lavoro, over 65

Conservatori/studenti
under 26: 
euro 5 

CARD
DOMENICA CLASSICA

5
CONCERTI EURO 50

 

BOTTEGHINO

tel. 06.6794753


Via della Mercede, 50 - 00187
Roma


www.salaumberto.com

 

Domenica, 15 Aprile, 2018 - 11:00

Domenica Classica

 I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus



15 Aprile 2018 ore 11


Debussy, Ravel

Il Suono del Mare

il mare come immagine femminile nella musica 


Lorenzo Porta del Lungo, pianoforte


Musiche di


Claude DEBUSSY, Maurice RAVEL

 

Lorenzo Porta del Lungo, introduzione


 

RASSGNA STAMPA

Spazi.blogspot

Biblioteche di Roma




Alcuni brani degli scorsi concerti:


 

 

 



Difficile dire quando questo sia avvenuto, ma a un certo punto il mare, questo moto perpetuo senza fine, questa profondità insondabile, è diventata un’immagine femminile. Da Omero a Shakespeare fino a Conrad, il mare è il pericolo assoluto, il possibile naufragio, la perdita dell’identità sociale. Però già in Ibsen , ne La donna del Mare, quell’immagine si lega al desiderio per un uomo misterioso che da quella parte verrà presto, ma porterà con sé il pericolo, proprio del desiderio, che può scardinare la vita coniugale della protagonista. Per i musicisti è naturale vedere nell’immagine del mare la libertà creativa, l’infinito delle possibilità, Il movimento perenne della fantasia. Debussy ( quest’anno sono cent’anni dalla sua scomparsa ) e Ravel, avevano fortemente radicata in loro quest’immagine, anche se il mare lo frequentavano personalmente di rado, ma questo non aveva alcuna importanza. Per loro il racconto del mare non è mai descrittivo, non è l’elemento dell’acqua in sé che li attrae, ma l’immagine femminile che vi intravedono come propria identità inconscia dell’essere artisti, per via di quel movimento continuo e quell’orizzonte lineare e infinito. E così, ogni volta che ci parlano del mare ci raccontano una storia di

desiderio per una donna, per un’immagine femminile fondamentale per loro, l’unica valida ragione per seguire un’Ondine nel più profondo degli abissi.

 

 

 Lorenzo Porta del Lungo



Programma

 

L. PORTA DEL LUNGO Introduzione

 

C. DEBUSSY

 dai Préludes 2° Libro

Ondine

 

da Images 1^ serie

Reflets dans l’eau

  

M. RAVEL

Da Gaspard de la nuit

Ondine

 

C. DEBUSSY

Da images 2^ serie

Poisson d’Or

  

M. RAVEL

 Da Miroirs

 Une barque sur l’ocean

  

 C. DEBUSSY

L’Isle Joyeuse



Biglietteria 

  Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto) 

Ridotto per i possessori tessera 

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65 

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito) 

  

 ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto 

(EURO14,00 -  Platea) 

(EURO 10,00 - Galleria)  

CARD x la CLASSICA 

5 Carnet Euro 50,00  

 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

Domenica, 11 Marzo, 2018 - 11:00

Domenica Classica

 I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus


11 Marzo 2018 ore 11

 

Wolf, Debussy, Ravel

Lieder e Tablet

un rapporto d'amore 2.0

 

Lorenzo Porta del Lungo, pianoforte

Bruna Tredicine, soprano

Francesco Giannelli, tenore

 

Marianovella Bucelli e Matteo Rossi, dialoghi


RASSEGNA STAMPA

Spazi.blogspot

Biblioteche di Roma


Dal concerto del 12 marzo 2017 - Sala Umberto 

Il video integrale del concerto è su: https://www.youtube.com/watch?v=NEk6MjoA5cU









 R. Schumann, da Myrten, In der Nacht, Lieder e Tablet, Domenica Classica, Teatro Sala Umberto

 

 

 

  

Nella seconda edizione di Lieder & Tablet una coppia di giovani di ottimi studi, magari iscritti a un corso di laurea, diciamo due “ nativi digitali “, come qualcuno ama definire i giovani non più adolescenti, si rendono conto che nella loro formazione è assente la Storia della Composizione musicale. Esistono cioè la Storia dell’Arte figurativa, la Storia dell’Architettura, la Storia del Cinema, ma la Storia della Musica si ferma a quella del Pop degli ultimi 20 anni, con qualche incursione su periodi precedenti, contemporanei della gioventù dei propri genitori. Invitati ad un concerto di Lieder, cioè la forma di componimenti musicali più diffusa e popolare dell' l’intero 19° secolo e di parte del 20°, scoprono insieme la straordinaria qualità di quella musica e la maestria e la sapienza  di quei grandi autori anche nella piccola forma. Il tutto su testi di veri poeti. Si accorgono che quei testi non li lasciano affatto indifferenti e che quella musica non li euforizza, non li  “ gasa “ ,  ma invece li fa star bene, perché non contiene esibizionismo e narcisismo vuoto. Contiene invece una  ricerca di bellezza nei rapporti e questo magari può provocare in loro perfino  una crisi, che è quel senso di “ inferiorità costruttiva “ che si prova davanti  ad un’opera d’Arte e a chi ne è l’autore.

 

Lorenzo Porta del Lungo

 

Programma


HUGO WOLF

 Der Musikant

  Wiegenlied im Sommer

Wiegenlied im  Winter

  Mignon

Er ist’s

  

 

MAURICE RAVEL

Vocalise - Étude

(en forme de habanera)

D’Anne qui me jecta de la neige

D’Anne jouant de l’espinette

Kaddish

(da Deux mélodies Hébraiques)

  

 

CLAUDE DEBUSSY

 Green

 (da Aquarelles)

Nuit d’étoiles

Romance

Les cloches

Chevaux de bois

(da Paysages Belges)

  Mandoline

 

 Biglietteria 

  Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto) 

Ridotto per i possessori tessera 

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65 

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito) 

  

 ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto 

(EURO14,00 -  Platea) 

(EURO 10,00 - Galleria)  

CARD x la CLASSICA 

5 Carnet Euro 50,00  

 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

Domenica, 11 Febbraio, 2018 - 11:00

Domenica Classica

 I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus


11 Febbraio 2018 ore 11


Clicca qui per vedere le foto


Bach, Häendel, Gluck, Rossini

Il canto femminile europeo


mezzosoprano e viola, due voci d’oro… rosso

 

Ilona Bàlint, viola - Edina Bak, pianoforte – Katia Castelli, mezzosoprano


Rassegna Stampa 


Clicca quì per vedere il backstage delle prove


... dal concerto del 12 febbario 2017 - Sala Umberto


clicca su: 

video1: J.Brahms ZweiGesänge op91 


video2: J.Brahms Danze ungheresi n°1

 

 video3:  J.Brahms Danze ungheresi n°3


Siamo su:

 

Spazi.Blogspot


 

Nella percezione comune, nella famiglia degli strumenti musicali, la viola è femminile ed il violino, anche se di voce più acuta, maschile. Ed è vero perché la viola è la mamma del violino che, prima di essere chiamato così, era la “piccola viola “. Mentre il violino, agile e rapido, è diventato, prima nelle mani di uomini, ma ormai da molto tempo anche di donne, il simbolo del virtuosismo solistico, dell’azzardo ed è stato spesso associato al diabolico, la viola si è sviluppata armoniosamente e più costantemente nel tempo, fino a diventare anch’ella strumento solista, ma sempre nel contesto, estranea all’ esibizionismo, più in rapporto con il collettivo.

 Si potrebbe dire che la viola, elemento femminile nell’orchestra, abbia indicato in anticipo la strada della crescita della donna come soggetto nella drammaturgia dell’opera e nell’arte del canto, dopo aver subito una discriminazione soprattutto derivante da regolamenti religiosi. Una strada che parte per esempio dal Combattimento di Tancredi e Clorinda, del 1624, dove Clorinda è una soldatessa pagana, dal mito fino alle eroine del verismo e oltre. In passato, pur di non far emergere la donna nel canto, si “modificavano” le voci maschili nel terribile modo che conosciamo. E invece il canto femminile si evolverà attraverso il belcantismo e lo sterminato repertorio dei Lieder.

 

In questo concerto voce e strumento si alternano come sorelle/ amiche da sempre, in brani di grandi autori che, quasi tutti, attraversarono continuamente l’Europa musicale e oltre fino alla Russia, in un arco di storia che va dal primo ‘700 all’ultimo ‘800

Lorenzo Porta del Lungo

 

Programma

 

T. GIORDANI 1730-1806

Caro Mio Ben

 

G.F. HÄENDEL 1685-1759

da Giulio Cesare, atto 3° Cleopatra

Piangerò la sorte mia

 

J.S. BACH 1685-1750

dalla Suite n.3 in do maggiore per viola

Preludio

 

C.W. GLUCK 1714-1787

Che farò senza Euridice

Addio miei sospiri

da Orfeo ed Euridice, atti 3° e 1°, Orfeo

 

M. REGER 1873-1916

dalla Suite per viola n°1 op.131

Molto sostenuto e molto vivace

 

G. ROSSINI 1792-1868

Ah, quel giorno ognor

Di tanti palpiti

da Tancredi atto 1°

 

H. VIEUXTEMPS

dalla Sonata per viola e pianoforte in si b maggiore

Primo tempo, Maestoso

 

 Biglietteria

  Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto)

Ridotto per i possessori tessera

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito)

 

 ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto

(EURO14,00 -  Platea)

(EURO 10,00 - Galleria) 

CARD x la CLASSICA

5 Carnet Euro 50,00  

 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

Domenica, 21 Gennaio, 2018 - 11:00

Domenica Classica

 I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus


21 Gennaio 2018 ore 11


Clicca qui per vedere le foto


Rassegna Stampa 

Prove Concerto! 

 

Back Stage prove concerto: 

 

Prove 1  

Prove 2 

Prove 3 

Prove 4 

Prove 5 

Siamo Su Spazi.Blogspot! 

 

E anche su: 

 

Mescalina.it 

MusicFlash.it 

OggiRoma.it 

SoundContest.com 

Oltre Le Colonne 

Momento Sera 

RomaToday 

NotizieDalWeb 

06Live

Vivi Centro

Cultura Lazio

Il Tacco Di Bacco

Biblioteche di Roma

 

Mozart in concerto e in quartetto

 

Marco Barbaresi (pianoforte) e ALAUDA QUARTET

Cristina Prats Costa, violino - Milan Berginc, violino

Mari Adachi, viola - Elena Cappelletti, violoncello

 

Wolfango scrisse questo splendido concerto per pianoforte per il pubblico di Vienna, nel 1782. Infatti un anno prima egli aveva lasciato Salisburgo, sbattendo la porta del re e primo sacerdote della sua città natale, Hyeronimus Colloredo, suo datore di lavoro, nonché di suo padre Leopold. Era stato un gesto considerato grave e scandaloso, ma Mozart non ne poteva proprio più di sopportare le angherie dell’Arcivescovo nei suoi confronti, come scrive chiaramente nelle sue lettere. Perfino i camerieri di corte erano imbarazzati per questo. Colloredo non era uno stupido, ma nei confronti di un genio si hanno davanti due strade: o si riconosce la superiorità dell'altro, anche indipendentemente da questioni di potere, età o posizione sociale, oppure si fa un testa a testa in cui, ineluttabilmente, si finisce per istupidirsi e diventare perfino ridicoli. Cominciò così la libera professione di Mozart, un azzardo a cui fu costretto e che lo portò verso un destino molto eccitante, ma anche molto insicuro, perché i tempi non erano maturi per questo, lo saranno solo almeno due decenni più tardi, ai tempi di Beethoven. Ma Mozart era certo delle sue qualità superiori e non ci furono alternative possibili. Il concerto è scritto con una libertà stilistica nuova anche per Mozart stesso, e il tema del secondo tempo è tratto dall’opera di Johann Christian Bach, e al lui dedicato in memoria. Richiede al pianista versatilità tecnica e profondità di interpretazione ma molta dolcezza. E’ scritto per poter essere eseguito anche con un’orchestra di soli archi, dunque senza i fiati, o con il quartetto, come in questo caso. Il quartetto K 458, detto “ La caccia “ per il tema del primo tempo, è del 1785 ed è uno dei sei dedicati ad Hayden, il creatore del quartetto d’archi. E’ carico di una forte tensione dall’inizio alla fine e richiede tutte le doti del quartetto completo, capacità di cantare, ritmica serrata, precisissimo e confidente insieme.

 

Lorenzo Porta del Lungo


 

Programma

 

W.A. MOZART

Concerto n° 12 in La Maggiore K 414 per pianoforte e quartetto d’archi


I Allegro

II Andante

III Rondò


Marco Barbaresi, pianoforte

 

Alauda Quartet


W.A. MOZART

Quartetto n° 17 in Si bemolle maggiore K. 458 “La caccia“ 


I Allegro vivace assai

II Menuetto: Moderato - Trio

III Adagio

IV Allegro assai


Alauda Quartet

 

 

 

 Biglietteria

 

 Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto)

Ridotto per i possessori tessera

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito)

 

 

ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto

(EURO14,00 -  Platea)

(EURO 10,00 - Galleria) 

CARD x la CLASSICA

5 Carnet Euro 50,00  




inserto left

inserto suonare



 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

Domenica, 26 Novembre, 2017 - 11:00

Suono e Immagine Classica 

I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus

 



L’Associazione Suono e Immagine Onlus, per il quarto anno consecutivo, prosegue la collaborazione con la Sala Umberto e la direzione artistica del Mo. Lorenzo Porta del Lungo, con un programma di 5 appuntamenti che offrono una prospettiva storico-musicale molto ampia: dal Barocco della Scuola Romana, con rare e prime esecuzioni, al Mozart maturo ormai libero professionista, ai grandi maestri innovatori dell’opera classica e del bel canto, al tardo periodo dei lieder, fino all’opera pianistica del ‘900. Il I° concerto, D’ombra e di luce, propone un quartetto di compositori: Lelio Colista, Arcangelo Corelli, Carlo Ambrogio Lonati e Alessandro Stradella, fra i maggiori rappresentanti del virtuosismo strumentale nel Seicento romano. In Mozart in concerto e in quartetto, vengono proposti il concerto n° 12 che nel secondo movimento presenta un tema tratto da una sinfonia di J.C. Bach in sua memoria, e il quartetto n°17, l’ultimo dei sei quartetti dedicati a Joseph Haydn. La nascita del canto europeo propone la vita e l’opera di 4 grandi compositori quali furono Haendel, Glugk, Bellini e Rossini e che si svolgono in uno scenario europeo, tra Parigi, Napoli, Londra, Firenze, fra il ‘700 e l’800. Lieder e Tablet indaga il rapporto dei giovani con la storia della musica. In controtendenza rispetto all’annullamento della storia della musica, e della storia in generale, una coppia di adolescenti scopre l’arte della composizione attraverso i lieder. L’ultimo concerto, Il suono del mare, ci riporta all’immagine del mare come rappresentazione della realtà interiore dell’artista.

 

PROGRAMMA:

 

DOMENICA 26 NOVEMBRE 2017, ORE 11

 Musiche di

Adam JARZEBSKI, Carlo Ambrogio LONATI, 

Kaspar Ferdinand FOERSTER, Tarquinio MERULA, 

Alessandro STRADELLA, Arcangelo CORELLI

Marczin MIELCZEWSKI 

 

 

“D’OMBRA E DI LUCE”

In viaggio verso la nascita della triosonata

 “GIARDINO DI DELIZIE”

Katarzyna Soleckaviolino

Cristina Vidonivioloncello 

Lucia A. Di Nicolaclavicembalo 

Ewa A. Augustynowiczviolino 

  

 

DOMENICA 21 GENNAIO 2018, ORE 11

Musiche di

Wolfgang Amadeus MOZART 

“MOZART IN CONCERTO E IN QUARTETTO”

MARCO BARBARESI E ALAUDA QUARTET

Marco Barbaresi,

pianoforte

Alauda Quartet

 Elena Cappelletti, violoncello

Cristina Prats Costa, violino

Mari Adachi, viola 

Milan Berginc, violino

 

 

DOMENICA 11 FEBBRAIO 2018, ORE 11

Musiche di

Georg Friedrich HAENDELChristoph Willibald GLUGK,

Vincenzo BELLINIGioacchino ROSSINI

 “LA NASCITA DEL CANTO EUROPEO”

Ilona Balint, viola 

Edina Bak, pianoforte  

Katia Castelli, mezzosoprano

 

 

DOMENICA 11 MARZO 2018, ORE 11

Musiche di 

Hugo WOLFClaude DEBUSSYMaurice RAVEL

 “LIEDER E TABLET II”

Lorenzo Porta del Lungo, pianoforte 

Francesco Giannelli, tenore  

Bruna Tredicine, soprano

 

 

DOMENICA 15 APRILE 2018, ORE 11

Musiche di 

Claude DEBUSSYMaurice RAVEL

Parti introduttive di Lorenzo PORTA DEL LUNGO

 “IL SUONO DEL MARE”

Lorenzo Porta del Lungo, pianoforte  

 

 

Biglietteria

 

 Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto)

Ridotto per i possessori tessera

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito)

 

 

ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto

(EURO14,00 -  Platea)

(EURO 10,00 - Galleria) 

CARD x la CLASSICA

5 Carnet Euro 50,00    


Clicca qui per vedere la rassegna stampa del primo concerto


Clicca qui per vedere la rassegna stampa del secondo concerto

 

 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

 

 A cura dell’Associazione

Suono e Immagine Onlus

direttore artistico Lorenzo Porta del Lungo

e-mail: ass.suonoeimmagine@gmail.com

www.suonoeimmagineonlus.it 

Cell: 349-4271927

Domenica, 26 Novembre, 2017 - 11:00

Domenica Classica 

I Concerti alla Sala Umberto 

STAGIONE 2017|2018

direzione artistica Lorenzo Porta del Lungo

a cura dell'Associazione Suono e Immagine Onlus

 

 

Concerto D'Ombra e di Luce

in viaggio verso la nascita della triosonata

 

Ensemble Giardino di Delizie

 

domenica 26 novembre 2017 ore 11


Clicca qui per vedere le foto

 

Campi verdi, piccole case di legno e girasoli altissimi, e un canto, che dalle montagne della Tatra corre col vento a giocare tra i panni stesi al sole. Una melodia e il suo basso intraprendono un lungo viaggio. Nella musica di Adam Jarzebski e di Marczin Mielczewsky il patrimonio popolare e il folklore polacco si fanno segno d’inchiostro, trasmettendo la tradizione e unendola a suggestioni che vengono da Ovest: non più una, ma due voci insieme uniscono Oriente e Occidente in un gioco di regole sapienti... nasce la Canzona. Due voci e due lingue, e un basso che ora danza nella musica di Tarquinio Merula, compositore lombardo attivo alcuni anni in Polonia alla corte di Ladislao IV. Di ritorno dal suo soggiorno polacco scriverà Canzoni indimenticabili. Kaspar Ferdinand Föerster, fantasioso compositore, era un cantante d’Opera. Con lui la linea del basso inizia a parlare una lingua nuova, si unisce alle due voci e inizia una conversazione a tre… Con gli insegnamenti del suo maestro italiano, Giacomo Carissimi, la sua musica si veste d’oro, e prosegue il suo viaggio. Alessandro Stradella, Carlo Ambrogio Lonati, Arcangelo Corelli: passione, tormento, grandezza. Tre voci ora unite in un unico intreccio indissolubile, in una continua alternanza di slancio e riposo, in un labirinto perfetto.

 

La triosonata nasce qui, a Roma, tra la luce smagliante dell’arte e l’ombra scura del potere.

 

 

Programma

 

Adam Jarzebski

Berlinesa 

Bentrovata


Carlo Ambrogio Lonati 

Sonata in Re maggiore


Kaspar Ferdinand Foerster 

 

Sonata a tre “La Sidon”

 

Tarquinio Merula

Polachina 

Ciaccona


Carlo Ambrogio Lonati 

Sonata in Do Maggiore

 

Alessandro Stradella

Triosonata in Fa maggiore


Carlo Ambrogio Lonati

Sonata in Sol minore


Marczin Mielczewski

Canzona

 

 

 Biglietteria

 

 Platea: Euro 20,50 (Intero) - Euro 16,00  (ridotto)

Galleria: Euro 13,50 (intero) - Euro 10,00 (ridotto)

Ridotto per i possessori tessera

BIBLIOCARD CRAL dopo lavoro – Over 65

Scuola: 5 euro (ogni 10 studenti uno gratuito)

 

 

ABBONATI SALA UMBERTO

Sconto 30% a biglietto

(EURO14,00 -  Platea)

(EURO 10,00 - Galleria) 

CARD x la CLASSICA

5 Carnet Euro 50,00  

    

 

 

TEATRO SALA UMBERTO

Via della Mercede n. 50 – Roma 

 BOTTEGHINO tel. 06.6794753

https://www.salaumberto.com/eventi/eventi-speciali.html

 

Clicca qui per vedere la rassegna stampa del primo concerto


Comunicati stampa e rassegna:


Comunicato Stampa Gaito

Rassegna

Agenzia Stampa Dire

Left1

Left2

Il Tempo1

Il Tempo2

TrovaRoma1

TrovaRoma2

OmniRoma di Roberto Guantario

Progetto UPA

Uscite Online




 

 

 

 A cura dell’Associazione

Suono e Immagine Onlus

direttore artistico Lorenzo Porta del Lungo

e-mail: ass.suonoeimmagine@gmail.com

www.suonoeimmagineonlus.it 

Cell: 349-4271927


DOMENICA CLASSICA, "LOS YMPOSIBLES, MUSICA DALLA SPAGNA AL NUOVO MONDO" - SALA UMBERTO (RM) - 24 MARZO 2019
DOMENICA CLASSICA, "SCHUMANN E MOZART, DUE QUARTETTI MODELLO" - SALA UMBERTO (RM) - 3 MARZO 2019
DOMENICA CLASSICA, "MOZART E BEETHOVEN IN TRIO" - SALA UMBERTO (RM) - 10 FEBBRAIO 2019

Navigazione